Gerusalemme e Petra

Viaggio per gruppi precostituiti

In breve

Dove: Israele e Giordania
Chi: gruppi precostituiti
Costi: da 1.290 euro
Durata: 7 giorni, 6 notti

Date

  • libere

La quota, in camera doppia, include:

  • Voli a/r in classe economica
  • Tasse aeroportuali
  • Hotel 3*/4*
  • Pensione completa
  • Bus locali a disposizione per il tour
  • Guide in lingua italiana
  • Visite e ingressi come da programma
  • Assicurazione sanitaria
  • Tasse di uscita dalla Giordania

La quota non include:

  • Bevande ai pasti
  • Mance
  • Extra di carattere personale
  • Tutto quanto non indicato in “La quota include”

Due località affascinanti, con una storia millenaria e caratteristiche che le rendono assolutamente uniche al mondo.
Gerusalemme, la città Santa, costruita su 7 colli e chiusa, nella sua parte antica, da mura che presentano 7 aperture; l’ottava porta, quella della Misericordia o “porta aurea”, è rimasta chiusa per secoli e si aprirà solo quando arriverà il Messia e risusciteranno i defunti.
Petra, la “città rosa” che i Nabatei crearono più di 2000 anni fa scavando nella roccia e dimostrando non solo di poter creare un luogo vivibile nel deserto, ma facendo di essa uno snodo cruciale per i commerci delle spezie e della seta con gli altri paesi arabi. Nonstante i vari tentativi di conquista, Petra è rimasta nelle mani di questa popolazione nomade fino al 100 d.C. quando cadde sotto l’Impero Romano. A scoprire la fiorente capitale fu l’esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812.

Per chi è indicato il tour

L’itinerario ha un carattere culturale.
Va bene per tutte le eta’ – L’itinerario non è troppo faticoso, il bus è sempre a disposizione per i vari spostamenti (normalmente brevi). Il trasferimento più lungo è quello da Gerusalemme a Wadi Musa.
Gerusalemme si sviluppa su 7 colli, gli spostamenti in bus sono organizzati in modo da evitare grandi salite; segnaliamo invece la discesa dal Monte degli Ulivi che, per chi ha qualche problema di deambulazione, va affrontata con calma. A tutti consigliamo scarpe con suola antiscivolo poiché la città vecchia presenta molti vicoli dalla pavimentazione liscia.
La visita di Petra si effettua a piedi, il terreno non è liscio e in alcuni punti presenta pendenze. Per chi avesse
difficoltà è possibile effettuare una tratta con calesse.

Documenti necessari

Passaporto personale (anche per minori) con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro dal viaggio.
Visto ISRAELE – gratuito all’arrivo. Visto GIORDANIA – gratuito all’arrivo (solo per gruppi)

Itinerario

Giorno 1: ITALIA – ISRAELE/Tel Aviv – Gerusalemme

Ritrovo dei signori partecipanti all’aeroporto di convocazione. Procedure di sicurezza, accettazione e imbarco sul volo di linea per Tel Aviv. Arrivo e trasferimento in bus a Gerusalemme. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 2: Gerusalemme

Prima colazione e visita alla Spianata delle Moschee (se possibile), visita del tunnel che, partendo dal Muro Occidentale, permette di vedere le fondamenta dell’antico Tempio, incluse le costruzioni del periodo persiano e una strada dell’epoca erodiana. Visita al museo della flagellazione. Pranzo in ristorante. La Valle del Cedron: visita all’orto degli ulivi e alla basilica dell’Agonia, le tombe ellenistiche e il fonte di Ghihon, principale risorsa d’ acqua per la città di Sion, il nucleo originario di Gerusalemme.

Giorno 3: Gerusalemme – Betlemme – Gerusalemme

Prima colazione e trasferimento a Betlemme, visita della Basilica della Natività, la cui costruzione originaria risale al IV secolo per volontà di Sant’Elena, madre di Costantino il Grande. Il complesso è formato dall’imponente chiesa greco-ortodossa, dalla cripta dove si venera il luogo di nascita di Gesù, dalla chiesa di Santa Caterina e dalla grotta di San Girolamo, il redattore della prima versione latina delle Scritture. Trasferimento verso il deserto e visita all’Herodion, imponente palazzo fortificato costruito da Erode il Grande; dopo Masada è la seconda fortezza più importante. Pranzo in ristorante. Rientro a Gerusalemme e visita delle chiese delle diverse confessioni che coesistono nella Città Santa: la chiesa dei Melchiti, Maroniti, San Marco, San Giacomo degli Armeni, Santo Stefano, il Santo Sepolcro. Cena e pernottamento a Gerusalemme.

Giorno 4: Gerusalemme - Gerico - Gerusalemme

Prima colazione, salita al Monte della Quarantena (in caso di vento la funivia non è operativa), visita della Gerico Erodiana e Hisham Palace, situato a circa cinque chilometri dalla città, complesso residenziale invernale dei califfi omayyadi, risalente all’VIII secolo d.C. Pranzo in ristorante. Ritorno a Gerusalemme, visita al Museo d’Israele per ammirare il grandioso modello della città di Gerusalemme al periodo del Secondo Tempio (circa 2000 anni fa) e il Santuario del Libro, dove sono conservati i rotoli rinvenuti presso il Mar Morto. Cena e pernottamento.

Giorno 5: Gerusalemme - GIORDANIA/ Monte Nebo - Madaba - Wadi Musa (Petra)

Prima colazione e trasferimento al Ponte Allenby, passaggio di frontiera tra Israele e Giordania. Operazioni doganali, entrata in territorio Hashemita e incontro con la guida locale. Pranzo. Proseguimento per il Monte Nebo da dove, secondo la tradizione, Mosè vide la Terra Promessa prima di morire. Nelle belle giornate è possibile ammirare il Deserto di Giuda fino alle colline di Gerusalemme. Soste successive a Madaba per ammirare, nella chiesa ortodossa di San Giorgio, il celebre mosaico della Terra Santa del VI secolo, e presso il Castello crociato di Shobak. In serata si raggiungerà il villaggio di Wadi Musa presso Petra. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 6: Petra - Amman

Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Petra, uno dei siti archeologici più interessanti del Medio Oriente, chiamata anche “la città rosa” per la particolare colorazione che assumono i suoi monumenti all’alba e al tramonto. Petra presenta innumerevoli antiche testimonianze delle civiltà araba e romana, di cui ricordiamo i monumenti scavati nella roccia come il celebre Al Khaznah (conosciuto come il “Tesoro del Faraone”), i maestosi templi, le tombe dei re, il teatro romano, gli acquedotti e le cisterne. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento ad Amman. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 7: Amman – ISRAELE/Tel Aviv Lod – ITALIA

Prima colazione e partenza per Istraele con passaggio della frontiera al al Ponte di Allenby. Trasferimento all’aeroporto Ben Gurion di Lod e partenza con volo di rientro in Italia.

Costi

da 1.290 euro ( Quote a persona in camera doppia – min 15 paganti)
Supplemento singola su richiesta
Cambio euro/usd 1.20 – Eventuali adeguamenti a norma di legge.

Durata del viaggio

7 giorni, 6 notti

Notizie utili

FORMALITA’ D’INGRESSO – Al controllo passaporti in entrata non verrà più timbrato il documento ma verrà consegnata una micro fotocopia dello stesso da conservare fino all’uscita da Israele. Al passaggio della frontiera con la Giordania, verrà apposto il timbro sul passaporto.

VALUTA – La valuta locale, New Shekel (ILS), e il Dinaro giordano (JOD), non sono reperibili in Italia.
Il New Shekel vale circa 0.25 Euro, 1 Euro vale circa 4 Shekel
Il Dinaro giordano vale circa 1.30 Euro, 1 Euro vale 0,77 Dinari giordani

Sono comunque accettati anche gli Euro e i Dollari americani. Consigliamo di cambiare appena arrivati piccole somme per le normali necessità quotidiane. Negli alberghi, nei negozi e nei centri commerciali sono accettate le principali carte di credito.

TELEFONI – Per telefonare in Israele dall’Italia, usare il seguente prefisso internazionale: 00972 + prefisso locale + numero dell’abbonato
Per telefonare in Giordania dall’Italia, usare il seguente prefisso internazionale: 00962 + prefisso locale + numero dell’abbonato
Per telefonare in Italia, comporre: 0039 + prefisso locale + numero dell’abbonato.
E’ possibile telefonare in Italia usando schede telefoniche internazionali acquistate in loco. E’ inoltre possibile telefonare con un cellulare, contattare il proprio gestore per abilitare il telefono e conoscere le modalità e costi di utilizzo.

FUSO ORARIO – Israele e Giordania sono un’ora avanti rispetto all’Italia.

DISPOSIZIONI SANITARIE – Non è richiesto nessun tipo di vaccinazione.

CONSIGLI IGIENICO/SANITARI – Consigliamo di portare dall’Italia oltre ai farmaci di uso abituale, un analgesico, prodotti per la cura di problemi intestinali. Consultare il proprio medico per le prescrizioni specifiche.

CLIMA – Il clima di Israele è caratterizzato da estati calde e soleggiate, e da un lungo periodo di sole, con il cielo sgombro da nubi da aprile a ottobre. Le piogge (dove si verificano) sono concentrate da novembre a marzo. E’ bene non dimenticare che nelle zone desertiche e a Gerusalemme (situata a circa 800 metri) la temperatura cala sensibilmente di sera, di notte e nelle prime ore del giorno.
In Giordania il clima è temperato arido, con un inverno abbastanza freddo sull’altopiano per via dell’altitudine, e un’ estate caldissima e soleggiata, temperata in parte sull’ altopiano dalla stessa altitudine. La gran parte della Giordania è infatti occupata da un altopiano che ha un’ altitudine compresa tra i 700 e i 1.200 metri, interrotto soltanto ad ovest dalla stretta valle del Giordano, che scende addirittura sotto il livello del mare, ed ha quindi temperature più alte, con inverni molto miti ed estati torride. In Giordania le piogge, in genere scarse, cadono da novembre ad aprile, con un massimo in inverno, tra dicembre e febbraio.

ABBIGLIAMENTO – Consigliamo un abbigliamento semplice, con giacca o soprabito per l’inverno. Nei periodi più caldi consigliamo abbigliamento a “strati”, giacchetta e foulard per la sera in primavera, occhiali da sole e cappello in estate. In tutte le stagioni scarpe comode e ombrello o mantella per la pioggia.

ELETTRICITA’ – Le prese in Israele sono utilizzabili per i nostri apparecchi elettrici come carica batterie o rasoi. – Le prese in Giordania sono simili alle nostre anche si possono trovare quelle di tipo inglese a tre spinotti.

MATERIALE FOTOGRAFICO – Le micropile per gli apparecchi fotografici ed elettronici sono reperibili ovunque.
Consigliamo di rifornirsi in Italia di tutto il materiale fotografico specialistico. E’ bene rispettare i divieti di fotografia (aeroporti, porti, caserme, postazioni militari e di confine e luoghi di interesse strategico) onde evitare di incorrere in sanzioni o nel sequestro delle apparecchiature.

CUCINA LOCALE – La cucina israeliana e araba ha caratteristiche diverse dalla nostra con buon uso di spezie. Piatti di carne di agnello, di pollo e pesce con grande varietà di verdure e riso caratterizzano i pasti in Medio Oriente. Ottimi i dolci e la frutta. Per i pasti nei ristoranti e negli alberghi è abbastanza costoso il vino, buona ed economica la birra.

USCITA NEI LUOGHI DI CULTO – Per entrare nei luoghi di culto è necessario avere le spalle coperte e non indossare pantaloncini o gonne corte. Si consiglia di munirsi di uno scialle o di un pareo da utilizzare per le visite di
chiese e basiliche.

USI E COSTUMI – Anche se la Giordania è “occidentalizzata” il mondo medio orientale ha usi e costumi diversi dai nostri, pertanto è necessario saper affrontare le varie situazioni con spirito di adattamento che permetterà di superare le eventuali difficoltà che si presenteranno.

Desideri ricevere informazioni o un preventivo su questo itinerario?

Compila il modulo, ti risponderemo presto.

Nome*
Email*
Richiesta
Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali