Giordania

Terra Santa

Viaggio per gruppi precostituiti.

In breve

Dove: Giordania
Chi: gruppi precostituiti
Costi: da 1.100 euro
Durata: 8 giorni, 7 giorni

Date

  • libere

La quota, in camera doppia, include:

  • Voli a/r in classe economica
  • Tasse aeroportuali
  • Bus a disposizione per il tour
  • Hotel 4* – Pensione completa
  • Guida parlante italiano
  • Visite e ingressi come da programma
  • Assicurazione sanitaria

La quota non include:

  • Bevande
  • Mance
  • Tasse di uscita dalla Giordania
  • Extra personali
  • Tutto ciò che non è indicato ne “La quota include”

La Giordania, considerata Terra Santa, è la meta giusta per chi vuole proseguire il proprio cammino spirituale ripercorrendo tappe fondamentali dell’Antico e del Nuovo Testamento. Mosé fu condotto sulla cima del Monte Nebo per vedere tutta la terra promessa da Dio al popolo eletto d’Israele, e proprio all’attuale confine tra il Paese e Israele, sulle rive del Giordano, Gesù ricevette il battesimo. Due momenti fondamentali che completano o segnano l’inizio di un pellegrinaggio nella “Terra Santa”.
L’itinerario, non solo a carattere religioso, vi condurrà alla scoperta di altri interessanti aspetti: siti archeologici che parlano di antiche civiltà, come quella nabatea che ci ha lasciato in eredità Petra, la città scavata nella roccia; i castelli crociati costruiti nel Medioevo; il Wadi Rum, deserto rosso e particolarissimo, reso noto da Lawrence d’Arabia che qui aveva fissato la base durante la rivolta araba del 1917-18. Insomma, non uno ma molteplici motivi per intraprendere questo viaggio!

Per chi è indicato il tour

L’itinerario ha un carattere sia religioso, sia culturale.
Va bene per tutte le eta’- L’itinerario non è troppo faticoso; gli spostamenti avvengono in bus. La visita di Petra si effettua a piedi, il terreno non è liscio e in alcuni punti presenta pendenze. Per chi avesse difficoltà è possibile effettuare una tratta con calesse.

Documenti necessari

Passaporto personale (anche per minori) con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro dal viaggio.
Visto – a pagamento in loco per individuali (circa 60 usd) / gratuito per gruppi.

Itinerario

Giorno 1: ITALIA - GIORDANIA/Amman

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di convocazione. Procedure di accettazione, sicurezza e imbarco sul volo di linea per Amman (possibile scalo). All’arrivo, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno 2: Amman – Castelli del Deserto – Amman

Prima colazione. Escursione ai Castelli del Deserto, utilizzati dai sovrani della Dinastia Ommàyade (VIII secolo) come presidi militari e residenze di caccia, ma di origine più antica. Le visite iniziano con Qasr al-Azraq, di origine romana, situato presso grandi stagni, un tempo luogo di sosta per numerosi tipi di uccelli migratori. Questo luogo fortificato fu rifugio temporaneo di Lawrence d’Arabia durante la Grande Rivolta Araba (1917-1919). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si visiteranno i castelli di Qasr Amra, con i suoi soffitti dipinti, Qasr Kharranah, blocco fortificato costruito dai Persiani e Qasr al-Hallabàt, originariamente fortezza romana. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3: Amman - Jerash – Um-Qais – Ajlun – Amman

Dopo la prima colazione, partenza per la città romana di Gerasa (Jerash) con le sue imponenti rovine della grande piazza colonnata, del teatro, del “cardo maximus”, dei grandi templi e delle basiliche cristiane primitive. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso nord, presso i confini con la Siria e Israele, per visitare un’altra antica città, Gadara (oggi Um-Qais), interessante come sito archeologico ma anche come punto panoramico, in quanto da essa è possibile ammirare la Galilea e un ampio tratto del Lago di Tiberiade. Sulla via del ritorno, salita al Castello di Ajlun, costruito al tempo delle Crociate da Saladino per dominare la valle del Giordano. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 4: Amman - Monte Nebo – Madaba - Macheronte - Kerak - Petra

Prima colazione. Giro panoramico della città, al tempo della seconda guerra mondiale poco più di un villaggio, oggi moderna metropoli, con visita al teatro romano. Trasferimento al Monte Nebo, il luogo da cui, secondo la tradizione, Mosè, prima di morire, vide la Terra che Dio aveva promesso al Suo Popolo, ma nella quale lui non sarebbe mai entrato. Il sito, custodito dai Padri Francescani, offre una delle più belle collezioni di mosaici del Medio Oriente e una panoramica su Gerico e sul Mar Morto. Proseguimento per Madaba nella cui chiesa ortodossa di San Giorgio è possibile ammirare lo splendido mosaico della Terra Santa del VI secolo. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, percorrendo la strada dei Re, si raggiungerà Macheronte, con la fortezza di Erode Il Grande situata in cima alla collina. Successivamente, visita al castello crociato di Kerak e trasferimento a Wadi Musa. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 5: Petra

Dopo la prima colazione, visita alla valle di Petra, uno dei luoghi archeologici più interessanti del Medio Oriente, chiamata anche “la città rosa” per la particolare colorazione che assumono i suoi monumenti all’alba e al tramonto. Petra presenta innumerevoli antiche testimonianze delle civiltà nabatea e romana, di cui ricordiamo i monumenti scavati nella roccia come la celebre tomba denominata Al Khaznah (più conosciuto come il “Tesoro del Faraone”), i maestosi templi, le tombe dei re, il teatro romano, gli acquedotti e le cisterne.  Pranzo nel sito. A conclusione della visita rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 6: Petra – Wadi Rum – Amman

Prima colazione in hotel. Escursione nel Wadi Rum, uno dei luoghi più suggestivi del pianeta. Noto anche come “Valle della luna”; in questo deserto, montagne di tipo dolomitico si alternano a vallate pianeggianti e dune sabbiose dal color rosa intenso. Pranzo in corso di visita e trasferimento ad Amman. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

Giorno 7: Amman - Betania – Mar Morto - Amman

Dopo la prima colazione, trasferimento a Betania, sul fiume Giordano al confine con Israele, nel luogo in cui si ritiene Gesù abbia ricevuto il Battesimo da Giovanni. Successivamente, proseguimento per il Mar Morto. Possibilità di provare l’esperienza del bagno in questo specialissimo mare (con circa il 28% di salinità) in una spiaggia attrezzata. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 8: GIORDANIA/Amman – ITALIA

Trasferimento in aeroporto. Procedure di accettazione, sicurezza e imbarco sul volo di linea per il rientro in Italia (possibile scalo).

Costi

Da 1.100 euro ( Quote a persona in camera doppia – min 20 paganti)
Supplemento singola su richiesta

Durata del viaggio

8 giorni, 7 notti

Notizie utili

BAGAGLIO – Per quanto riguarda i bagagli da portare in cabina e da consegnare per la stiva si prega di seguire le disposizione della compagnia aerea che effettuerà il servizio. Le regole in materia di sicurezza non consentono di portare con sé all’interno della cabina dell’aeromobile i seguenti oggetti- forbici di qualunque misura, limette, tronchesine per le unghie e oggetti simili. Per quanto riguarda qualsiasi tipo di liquido, dentifrici, profumi, gel per capelli, cosmetici, creme e lozioni è possibile portarli a bordo solo in contenitori da  massimo 100 ml/100 gr. Tutto ciò dovrà essere contenuto in una busta di plastica trasparente chiusa dal peso massimo di un chilo. Il personale addetto al controllo ha facoltà di sequestrare qualunque oggetto giudicato pericoloso o non conforme alle normative vigenti. 

VALUTA – La valuta locale, il Dinaro giordano (JOD), non è reperibile in Italia. Sono comunque accettati anche gli Euro e i Dollari americani. Consigliamo di cambiare appena arrivati piccole somme per le normali necessità quotidiane. Negli alberghi, nei negozi per turisti e nei centri commerciali sono accettate le principali carte di credito. 
Il Dinaro giordano vale circa 1.30 Euro, 1 Euro vale 0,77 Dinari giordani

TELEFONI – Per telefonare in Giordania dall’Italia, usare il seguente prefisso internazionale: 00962 + prefisso locale + numero dell’abbonato 
Per telefonare dalla Giordania in Italia, comporre: 0039 + prefisso locale + numero dell’abbonato. 
Dalla Giordania è possibile telefonare in Italia usando schede telefoniche. E’ inoltre possibile telefonare con un cellulare, contattare il proprio gestore per abilitare il telefono e conoscere le modalità di utilizzo.

FUSO ORARIO – La Giordania è un’ora avanti rispetto all’Italia.

DISPOSIZIONI SANITARIE – Non è richiesto nessun tipo di vaccinazione.

CLIMA – In Giordania il clima è temperato arido, con un inverno abbastanza freddo sull’altopiano per via dell’altitudine, e un’estate caldissima e soleggiata, temperata in parte sull’altopiano dalla stessa altitudine. La gran parte della Giordania è infatti occupata da un altopiano che ha un’altitudine compresa tra i 700 e i 1.200 metri, interrotto soltanto ad ovest dalla stretta valle del Giordano, che scende addirittura sotto il livello del mare, ed ha quindi temperature più alte, con inverni molto miti ed estati torride. In Giordania le piogge, in genere scarse, cadono da novembre ad aprile, con un massimo in inverno, tra dicembre e febbraio.

ABBIGLIAMENTO – Consigliamo un abbigliamento semplice, con giacca o soprabito per l’inverno. Nei periodi più caldi consigliamo abbigliamento a “strati”, giacchetta e foulard per la sera in primavera, occhiali da sole e cappello in estate. In tutte le stagioni scarpe comode e ombrello o mantella per la pioggia.

ELETTRICITA’ – Le prese in Giordania sono simili alle nostre anche si possono trovare quelle di tipo inglese a tre spinotti. 

MATERIALE FOTOGRAFICO – Consigliamo di rifornirsi in Italia di tutto il materiale fotografico specialistico. E’ bene rispettare i divieti di fotografia (aeroporti, porti, caserme, postazioni militari e di confine e luoghi di interesse strategico) onde evitare di incorrere in sanzioni o nel sequestro delle apparecchiature.  

CUCINA LOCALE – La cucina araba ha caratteristiche diverse dalla nostra visto il grande uso di spezie. Piatti di carne di montone e di pollo con grande varietà di verdure e riso caratterizzano i pasti in Medio Oriente. Ottimi i dolci,  con mandorle, pistacchi e miele.  

USI E COSTUMI – Anche se la Giordania è “occidentalizzata” il mondo medio orientale ha usi e costumi diversi dai nostri, pertanto è necessario saper affrontare le varie situazioni con spirito di adattamento che permetterà di superare le eventuali difficoltà che si presenteranno.

Desideri ricevere informazioni o un preventivo su questo itinerario?

Compila il modulo, ti risponderemo presto.

Nome*

Email*

Richiesta

Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali