Armenia

La leggenda di Noé

Partenze garantite minimo 2 partecipanti – Date fisse – Guida in lingua italiana – Il gruppo si costituisce all’arrivo a destinazione

In breve

Dove: Armenia
Chi: individuali
Costi: da 890 euro
Durata: 9 giorni, 8 notti

Date

  • 07, 21 Maggio
  • 11, 25 Giugno
  • 02, 23 Luglio
  • 06, 20 Agosto
  • 10, 24 Settembre
  • 08, 22 Ottobre

La quota, in camera doppia, include:

  • Hotel 4*
  • Mezza pensione
  • Trasferimenti da/per aeroporto/hotel/aeroporto
  • Bus a disposizione per il tour
  • Guida in lingua italiana
  • Visite e ingressi come da programma
  • Degustazione brandy
  • Degustazione vino armeno
  • Concerto di duduk

La quota non include:

  • Voli da/per l’Italia
  • Bevande
  • Mance
  • Assicurazione
  • Extra personali
  • Tutto quanto non indicato alla voce “La quota include”

Perché il nome di Noé è legato a questa terra? Secondo la narrazione biblica Noé giunse sulle vette del Monte Ararat al termine del diluvio universale e la tradizione vuole che qui, sulla cima di un monte oggi in territorio turco, siano conservati i resti dell’Arca. Il Monte Ararat, perfettamente visibile dal bellissimo monastero di Khor Virap, rimane simbolo dell’Armenia, pur non essendo più sul suo territorio. Questo legame è ancor più comprensibile se si pensa che il paese è stato il primo al mondo, nel 301, a dichiarare il Cristianesimo religione di stato. L’itinerario vi porterà a scoprire un paese per lo più montuoso che sui 2000 metri ospita il lago di acqua dolce più grande al mondo, il meraviglioso lago Sevan. Qui e in diverse altre località immerse nella natura, austeri monasteri sono stati eretti per offrire ai monaci la giusta dimensione contemplativa. Durante il vostro percorso entrerete in contatto con la popolazione locale della quale apprezzerete la vita semplice, l’accoglienza, e ne conoscerete le tradizioni quali il brandy, la lavorazione del pane e il suono del duduk.

Per chi è indicato il tour

L’itinerario ha carattere culturale.
Va bene per tutte le età – L’itinerario non prevede camminate lunghe o difficoltose.

Documenti necessari

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro dal viaggio.
VISTO – Dal 2014 non è richiesto per turisti provenienti da paesi di area Shenghen.

Itinerario

Giorno 1: ARMENIA / Yerevan

Arrivo a Yerevan all’aeroporto internazionale “Zvartnots”. Trasferimento in hotel a Yerevan. Sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.

Giorno 2: Yerevan

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida e inizio del tour di Yerevan. Visita al bellissimo centro della capitale, che è una miscela di vecchio e di nuovo: Piazza della Repubblica, Via Abovyan. Visita a Matenadaran – istituto scientifico e museo di antichi manoscritti, che ha conservato i tesori della scienza armena e preziosi manoscritti dal V secolo; con circa 18.000 manoscritti antichi, è la più grande collezione del mondo. Proseguimento con la visita di Cascad e Gafesjian, centro delle arti dove sono esposte le opere dei rappresentanti dell’arte contemporanea (Fernando Botero, Barry Flanagan, David Breuer, ecc). Pranzo. Successivamente visita al memoriale del genocidio, Tsitsernakaberd, e al museo. Tempo libero. Cena di benvenuto in un ristorante armeno con piatti tipici e musica dal vivo. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 3: Khor Virap - Noravank - Yerevan

Dopo la prima colazione partenza per Khor Virap, il monastero della ‘Fossa profonda’ posizionato ai piedi del biblico monte Ararat. Khor Virap fu il posto della prigionia, durata 13 anni, di S. Gregorio l’Illuminatore, che convertì il re Tiridate III, facendo del popolo armeno la prima nazione ufficialmente cristiana. Proseguimento per la regione di Vayots Dzor fino al complesso monastico di Noravank, uno dei capolavori dell’architettura medievale armena, situato in una posizione mozzafiato. Pranzo. Visita all’azienda vinícola più antica del mondo (6000 anni) nella grotta di Areni. Ritorno a Yerevan. Cena libera e pernottamento.

Giorno 4: Geghard - Garni - Yerevan

Prima colazione in hotel. Partenza verso il monastero Geghard (VII-XII, UNESCO), la cui unicità è il fatto che sia in parte scavato nella roccia. La tappa successiva è il Tempio Garni, unico tempio pagano conservato nel territorio dell’ex Unione Sovietica (I secolo, UNESCO). Nel tempio si terrà un incredibile concerto di duduk, strumento nazionale armeno. Visita della casa rurale di una famiglia armena e partecipazione al processo di preparazione del Lavash, pane tradizionale armeno. Pranzo. Ritorno a Yerevan. Per finire la giornata visita alla leggendaria fabbrica di brandy armeno Ararat e degustazione delle migliori varietà. Tempo libero. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 5: Yerevan - Echmiadzin - Zvartnots - Yerevan

Prima colazione in hotel. Partenza per Echmiadzin, centro spirituale per tutti gli Armeni, residenza del catolicos e prima chiesa cristiana (303 d.C., UNESCO). L’Armenia è stata la prima nazione ad adottare il cristianesimo come religione di stato. Proseguimento per Zvartnots (UNESCO) risalente al VII secolo d.C., una delle più straordinarie opere di architettura ecclesiastica, benché ne restino poche tracce, è un luogo meraviglioso da visitare. Pranzo. Rientro a Yerevan e visita al Museo di Storia Nazionale. La tappa successiva è il pittoresco mercato di souvenir di Vernissage all’aria aperta. Tempo libero per passeggiare e fare acquisti. Cena libera. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 6: Yerevan – Sevan – Dilijan - Yerevan

Dopo la prima colazione si prosegue verso la “perla d’Armenia”, il lago Sevan, il secondo più grande lago di acqua dolce del mondo (2000 m). Visita alla penisola ed al monastero Sevanavanq del IX secolo. Visita alla città di Dilijan chiamata “Svizzera d’Armenia” per la sua natura. Pranzo. Proseguimento verso i monasteri Haghartsin e Goshavanq, importanti centri religiosi e educativi nel Medioevo, che si trovano nella foresta. Ritorno a Yerevan.Cena libera. Pernottamento.

Giorno 7: Haghpat – Sanahin - Yerevan

Prima colazione in hotel. Partenza per visitare la bellissima regione di Lori. Uno dei capolavori dell’architettura ecclesiastica medievale è il monastero del X secolo Sanahin (UNESCO). Visita anche ad un altro gioiello di architettura armena medievale, il monastero Haghpat (UNESCO). Entrambi sono unici per il loro valore architettonico e spirituale. Pranzo. Ritorno a Yerevan mediante la strada che passa vicino ai villaggi delle minoranze etniche che vivono in Armenia – Ezidi e Curdi – per scoprire le peculiarità della loro vita quotidiana. Sosta fotografica all’“Alfabeto” armeno. Arrivo a Yerevan. Pernottamento a Yerevan.
Opzionale: Visita alla città di Ashtarak, la Chiesa di Karmravor, possibilità di visitare monasteri Hovhanavank o Saghmosavank.

Giorno 8: Yerevan - ITALIA

Prima colazione al mattino presto in hotel. Trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia.

Costi

Quote a persona in camera doppia
Min 2: 890 euro
Min 8: 660 euro
Supplemento singola: 200 euro

Durata del viaggio

9 giorni, 8 notti

Hotel

  • Yerevan: Hotel Royal Plaza **** o similare

Notizie utili

BAGAGLIO – Per quanto riguarda i bagagli da portare in cabina e da consegnare per la stiva si prega di seguire le disposizioni della compagnia aerea che effettuerà il servizio. Le regole in materia di sicurezza non consentono di portare con sé all’interno della cabina dell’aeromobile i seguenti oggetti- forbici di qualunque misura, limette, tronchesine per le unghie e oggetti simili. Per quanto riguarda qualsiasi tipo di liquido, dentifrici, profumi, gel per capelli, cosmetici, creme e lozioni è possibile portarli a bordo solo in contenitori da massimo 100 ml/100 gr. Tutto ciò dovrà essere contenuto in una busta di plastica trasparente chiusa dal peso massimo di un chilo. Il personale addetto al controllo ha facoltà di sequestrare qualunque oggetto giudicato pericoloso o non conforme alle normative vigenti

VALUTA – La valuta locale è il Dram. Le carte di credito vengono generalmente accettate. La valuta straniera si cambia facilmente, ma è consigliabile portare con sé dollari americani, possibilmente di piccolo taglio e successivi al 91. Le banconote rovinate non vengono accettate. L’euro viene comunemente cambiato.
Il Dram vale circa 0.0016 Euro, 1 Euro vale circa 589 Dram

TELEFONI – Per telefonare in Armenia dall’Italia, usare il seguente prefisso internazionale: 00374 + prefisso locale + numero dell’abbonato.
Per telefonare in Italia, comporre: 0039 + prefisso locale + numero dell’abbonato.
Per l’utilizzo del cellulare verificare con il proprio gestore condizioni e tariffe.

FUSO ORARIO – L’Armenia è 3 ore avanti rispetto all’Italia con l’ora solare, 2 ore in avanti con l’ora legale.

DISPOSIZIONI SANITARIE – Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie. Consigliata la profilassi antitifica. La profilassi antimalarica è consigliabile solo nel periodo monsonico in alcune zone dell’India. Consultare il proprio medico.

CONSIGLI IGIENICO/SANITARI – Consigliamo di portare dall’Italia oltre ai farmaci di uso abituale, un analgesico, prodotti per la cura di infezioni o problemi intestinali, un collirio, un disinfettante (consigliabili le salviettine). Consultare il medico di famiglia per le prescrizioni specifiche. Raccomandiamo di bere esclusivamente acqua minerale, da bottiglie sigillate, di non fare uso di ghiaccio nelle bevande e di osservare accurate precauzioni igieniche nel consumo di frutta e verdure crude, creme, gelati, spremute fresche, prodotti caseari, o di alimenti a base di uova crude.

CLIMA – L’Armenia è un paese in cui predominano le montagne e il clima è continentale, con inverni gelidi ed estati calde; in genere è poco piovoso. In inverno predominano le masse d’aria fredda, che una volta raggiunto il Paese tendono a ristagnare nelle valli portando intense gelate; la primavera è una stagione dalle temperature miti ma con piogge (di lieve intensità) più frequenti. L’estate è secca e soleggiata, ma con qualche temporale pomeridiano in montagna. La sera, soprattutto in primavera, la temperatura tende a scendere abbastanza.

ABBIGLIAMENTO – Consigliamo un abbigliamento semplice, a “strati”. In tutte le stagioni scarpe comode e non scivolose; ombrello o mantella per la pioggia.

ELETTRICITA’ – 220 volt. È consigliabile portare con sé un adattatore; le prese sono generalmente a due lamelle tonde.

MATERIALE FOTOGRAFICO – Le pellicole e micropile sono reperibili ovunque. Consigliamo di rifornirsi in Italia di tutto il materiale fotografico specialistico. E’ bene rispettare i divieti di fotografia onde evitare di incorrere in sanzioni o nel sequestro delle apparecchiature. E’ vietato fotografare aeroporti, porti, caserme, postazioni militari e di confine e i luoghi di interesse strategico.

CUCINA LOCALE – La cucina armena è molto simile a quella dei paesi mediorientali: zuppe, carne speziata, piatti di verdure, con gran uso di lenticchie e melanzane; foglie di vite ripiene di carne, riso e spezie, e piatti a base di formaggio fuso, pesce. Molto diffuso è l’utilizzo dello yogurt.
L’Armenia è ricca di frutta ( sia fresca sia secca), ma il frutto principale è l’albicocca. Ottimi sono i vini, e il famoso cognac, invecchiato fino a 50 anni.

Desideri ricevere informazioni o un preventivo su questo itinerario?

Compila il modulo, ti risponderemo presto.

Nome*
Email*
Richiesta
Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali