India

Triangolo d’Oro & Goa

Partenze garantite minimo 2 partecipanti – Date fisse – Guida in lingua italiana – Il gruppo si costituisce all’arrivo a destinazione

In breve

Dove:India
Chi: sposi
Costi: 490 euro / 540 euro
Durata: 6 giorni, 5 notti

Date

  • 7 Maggio 
  • 4 Giugno
  • 2, 16 Luglio
  • 6,13,20 Agosto
  • 3,17 Settembre
  • 8,22 Ottobre
  • 5,19 Novembre 
  • 3,17,31* Dicembre 
  • 14,28 Gennaio 
  • 11,25 Febbraio
  • 11,25 Marzo 

La quota, in camera doppia, include:

  • Hotel 4*/5*
  • Pasti come da programma
  • Bus a disposizione per il tour
  • Ingressi per le visite come da programma 
  • Guida in lingua italiana per tutto il tour
  • Salita in Jeep all’ Amber Fort a Jaipur
  • Safari con cena
  • Spettacolo Delhi
  • Assistenza durante i trasferimenti di arrivo e di partenza 

La quota non include:

  • Voli da/per l’Italia
  • Visto
  • Mance
  • Bevande ai pasti
  • Extra personali
  • Assicurazioni
  • Tutto quanto non indicato alla voce “La quota include”.

Rosso, oro e profumi avvolgenti: l’India è sensualità, romanticismo e passione. La meta ideale dopo aver pronunciato il vostro “sì”!
Questo itinerario è perfetto per chi visita l’India per la prima volta; il triangolo d’oro è imprescindibile perché racchiude in sé molti aspetti del subcontinente: Delhi, la caotica capitale, divisa tra città vecchia e città coloniale; Jaipur, l’elegante “città rosa” capitale del Rajasthan, Agra, con il Taj Mahal, universalmente conosciuto come monumento all’amore.

Rendete speciale il vostro viaggio di nozze con un soggiorno mare a Goa

Scelta come meta favorita dagli hippies negli anni ’60, Goa è la località perfetta per concludere il vostro viaggio di nozze in India. Incantevoli spiagge per godersi un po’ di relax sotto il sole, la città e le sue architetture in stile portoghese per passeggiare al tramonto, la musica travolgente per scatenarsi fino all’alba.
Consigliato nella stagione secca: novembre – aprile.

Per chi è indicato il tour

Sposi in luna di miele.

Documenti necessari

Passaporto personale (anche per minori) con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro dal viaggio
VISTO – da richiedere in Italia.

Itinerario

Giorno 1: INDIA/Delhi
Arrivo all’aeroporto internazionale di New Delhi. Disbrigo delle formalità d’ingresso e doganali, incontro con l’assistente e trasferimento in hotel (check-in dalle ore 14). Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita del Qutub Minar, la cui costruzione iniziò nel 1199 per celebrare la vittoria sull’ultimo regno Hindu; è il prototipo di tutti i minareti indiani. Visita del tempio Sikh “ Gurudwara Bangla sahib”, un tempio maestoso, con delle grandi cupole dorate. Si accede al tempio a piedi nudi (sono vietate anche le calze) insieme ai fedeli che si riuniscono in preghiera. All’interno del tempio si trova il “lago miracoloso” dove i credenti si immergono per ricevere benefici. Potrete osservate la cucina del tempio, che ogni giorno ospita miglia di persone, a cui vengono distribuiti pasti gratuiti. Sosta fotografica all’India gate, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale, a seguire si visiteranno dall’esterno il Palazzo del Parlamento e la casa del Presidente dell’India, in perfetto stile britannico. Cena e pernottamento in hotel.
Giorno 2: Delhi – Jaipur

Prima colazione in hotel. Al mattino visita della Jama Masjid, la più grande moschea dell’Asia, edificata nel 1650. A seguire tour in rickshaw della città vecchia, nelle strette vie del famoso mercato delle spezie. Visita panoramica del Forte Rosso, che si visiterà solo dall’esterno, e sosta al memoriale di Mahatma Gandhi, il luogo della sua cremazione. Nel pomeriggio partenza per Jaipur, conosciuta come la “città rosa”; circondata da aspre colline, ognuna coronata da formidabili fortezze, bei palazzi, ville e giardini sparsi in tutto il perimetro. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e safari a Dera Amer – Il safari si svolge nell’armoniosa natura del Dera Amer. Dopo il drink di benvenuto avrete la possibiltà di dare da mangiare agli elefanti. Partenza per il safari a dorso di elefante (2 persone per elefante), si attraverseranno i villaggi locali, campi e forti medievali per raggiungere il campo situato nel cuore della foresta. Cena a Dera Amer. Durata safari: 45 minuti

Giorno 3: Jaipur
Prima colazione in hotel. Al mattino visita del Forte Amber, la salita verrà effettuata in jeep. La sua costruzione iniziò nel 1592, ha una facciata solenne ed austera, mentre gli interni sono fastosi, eleganti e raffinati. La visita proseguirà con una sosta fotografica all’Hawa Mahal, meglio conosciuto come il palazzo dei Venti, con le sue 953 finestre. Nel pomeriggio visita del City Palace, che costituisce il cuore della città vecchia. Si tratta del palazzo del Maharaja, alcuni appartamenti sono ancora abitati dalla famiglia dell’ultimo Maharaja e non sono visitabili. Nelle sale aperte al pubblico sono custoditi meravigliosi tesori. Visita dell’Osservatorio Astronomico, il Jantar Mantar, il più famoso dei cinque progettati da Jai Singh, precursore delle scienze e delle tecnologie in genere, tanto che, al termine, il suo Osservatorio risultò essere più preciso di 20 secondi rispetto ai manuali che servirono alla sua costruzione. In serata visita di un tempio indu per assistere alla preghiera serale, a seguire camminata nella “città rosa” per osservare gli artigiani. Cena e pernottamento in hotel.
Giorno 4: Jaipur - Fatehpur Sikri - Agra
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Agra (240 KM/ 06 Ore). Sosta a Fatehpur Sikri, la città abbandonata, costruita in arenaria rossa dal grande imperatore Moghul Akbar come sua capitale nel 16 ° secolo. La città è stata abbandonata subito dopo la sua costruzione, quando i pozzi si sono seccati. E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. All’arrivo ad Agra sistemazione in hotel. La città viene associata al periodo degli imperatori Moghul, famosi per lo sfarzo della loro corte imperiale e per lo splendore delle loro capitali. Sistemazione in hotel. Visita del famoso Taj Mahal, una delle 7 Meraviglie del Mondo. Il monumento è costruito in marmo bianco con pietre preziose incastonate e contiene i cenotafi dell’imperatore e della moglie nascosti dietro una preziosa giada in pietra. Decorato con calligrafie e bellissimi intagli, è stato descritto come la più stravagante opera d’amore mai costruita. A seguire, visita al Forte di Agra, roccaforte dell’impero Moghul, che ospita la Moschea delle Perle e le Sale delle Udienze. Fu sede del governo e dell’amministrazione e la struttura attuale deve la sua origine all’Imperatore Akbar che eresse le mura, le porte e il primo edificio sulla riva orientale del fiume Yamuna. Cena e pernottamento in hotel.
Giorno 5: Agra - Delhi

Prima colazione in hotel. Mattinata libera e nel pomeriggio partenza per Delhi (204 Km/04 Ore). All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel. Spettacolo Kingdom of dreams – Uno stravagante centro di cultura e divertimento che si trova nella zona di Gurgaon. Durante questo tour privato da Delhi scoprirete i costumi, l’artigianato, la cucina, l’arte proveniente da diverse parti dell’India che si trova passeggiando attraverso le via del centro culturale chiamato “cultural gully”. Potrete godervi lo spettacolo musicale “Zangoora-Il Principe Gypse “o “Jhumroo” all’interno del teatro Nautanki Mahal. Durata dello spettacolo: 2h30.

Giorno 6: Delhi – GOA / rientro in ITALIA
Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto e Cena e pernottamento.

Costi

Quote a persona in camera doppia
490 euro maggio – settembre 2018
540 euro ottobre 2018 – marzo 2019
* Supplemento Capodanno – su richiesta
Estensione soggiorno mare a Goa – su richiesta

Durata del viaggio

6 giorni, 5 notti

Hotel

  • Delhi: Welcome Dwarka ***** o similare
  • Jaipur: Fortune Select Metropolitan **** o similare
  • Agra: Clarks Shiraz ***** o similare
  • Delhi: Welcome Dwarka ***** o similare

Notizie utili

BAGAGLIO – Per quanto riguarda i bagagli da portare in cabina e da consegnare per la stiva si prega di seguire le disposizioni della compagnia aerea che effettuerà il servizio. Le regole in materia di sicurezza non consentono di portare con sé all’interno della cabina dell’aeromobile i seguenti oggetti- forbici di qualunque misura, limette, tronchesine per le unghie e oggetti simili. Per quanto riguarda qualsiasi tipo di liquido, dentifrici, profumi, gel per capelli, cosmetici, creme e lozioni è possibile portarli a bordo solo in contenitori da massimo 100 ml/100 gr. Tutto ciò dovrà essere contenuto in una busta di plastica trasparente chiusa dal peso massimo di un chilo. Il personale addetto al controllo ha facoltà di sequestrare qualunque oggetto giudicato pericoloso o non conforme alle normative vigenti.

VALUTA – La valuta locale, Rupia indiana (INR), non è reperibile in Italia. La Rupia indiana vale circa 0.012 Euro, 1 Euro vale circa 79 Rupie indiane.

TELEFONI – Per telefonare in India dall’Italia, usare il seguente prefisso internazionale: 0091 + prefisso locale + numero dell’abbonato Per telefonare dall’India in Italia, comporre: 0039 + prefisso locale + numero dell’abbonato. Dall’India è possibile telefonare in Italia usando schede telefoniche o tramite gli uffici postali, le telefonate dall’albergo costano più care. E’ inoltre possibile telefonare con un cellulare, ma l’utilizzo di tali apparecchi è limitato a determinate regioni, contattare il proprio gestore per abilitare il telefono e conoscere le modalità di utilizzo. FUSO ORARIO – La differenza di fuso orario è di + h. 4.30 rispetto all’Italia. Quando in Italia è in vigore l’ora legale, la differenza è di +3 ore e mezza.

DISPOSIZIONI SANITARIE – Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie. Consigliata la profilassi antitifica. La profilassi antimalarica è consigliabile solo nel periodo monsonico in alcune zone dell’India. Consultare il proprio medico.

CONSIGLI IGIENICO/SANITARI – Consigliamo di portare dall’Italia oltre ai farmaci di uso abituale, un analgesico, prodotti per la cura di infezioni o problemi intestinali, un collirio, un disinfettante (consigliabili le salviettine). Consultare il medico di famiglia per le prescrizioni specifiche. Raccomandiamo di bere esclusivamente acqua minerale, da bottiglie sigillate, di non fare uso di ghiaccio nelle bevande e di osservare accurate precauzioni igieniche nel consumo di frutta e verdure crude, creme, gelati, spremute fresche, prodotti caseari, o di alimenti a base di uova crude.

CLIMA – In India il clima è molto vario, esistono comunque tre stagioni principali: l’inverno (da novembre a marzo); l’estate (da aprile a giugno); il monsone (da luglio a settembre-ottobre). Con riferimento all’area settentrionale, l’estate è molto calda, con punte anche superiori a 35 gradi. Da luglio a settembre-ottobre, nonostante le piogge monsoniche, le temperature rimangono calde. In inverno le temperature scendono ma la minima rimane intorno agli 8-10 gradi.

ABBIGLIAMENTO – Consigliamo un abbigliamento semplice, a “strati”; indossare capi leggeri cercando di evitare (soprattutto per le donne) indumenti che scoprano troppo il corpo, occhiali da sole e cappello in estate. In tutte le stagioni scarpe comode e ombrello o mantella per la pioggia. Nei luoghi di culto uomini e donne devono essere vestiti in maniera rispettosa, con braccia e gambe coperte, è sempre richiesto togliere le scarpe prima di entrare in un luogo sacro. Portarsi sempre calze e foulard.

ELETTRICITA’ – 220-230-240V, 50 HZ. Le prese sono di tipo inglese (con tre punte quadrate). E’ consigliato munirsi di adattatore.

MATERIALE FOTOGRAFICO – Le pellicole e micropile sono reperibili ovunque. Consigliamo di rifornirsi in Italia di tutto il materiale fotografico specialistico. E’ bene rispettare i divieti di fotografia onde evitare di incorrere in sanzioni o nel sequestro delle apparecchiature. E’ vietato fotografare aeroporti, porti, caserme, postazioni militari e di confine e i luoghi di interesse strategico.

CUCINA LOCALE – Le differenze della cucina indiana tra nord e sud sono considerevoli, sia a causa del clima sia per le influenze storiche. A nord si mangia molta più carne e la cucina è spesso simile a quella del Medio Oriente e dell’Asia centrale, molto speziata, accompagnata da cereali e pane. La cucina vegetariana è diffusa e il “curry” (piatto di carne e/o verdure con spezie) è di solito molto piccante. Piatti tipici della cucina indiana sono le ‘samosa’, fagottini di sfoglia, e le ‘kofta’, polpettine; la carne e il pesce ‘Tandoori’, speziati e cotti nel forno Tandoor (forno in terracotta), oppure ‘korma’, in umido. I piatti vegetariani sono molto vari: il dhal, lenticchie, “l’aalu dum”, curry di patate, il “palak paneer”, spinaci e formaggio; e “l’aalu chhole”, patate a cubetti e ceci in agrodolce. Altre verdure sono il “part Gobi” (cavolo), il “phuul gobi” (cavolfiore), il “baingan” (melanzana) e i “mattar” (piselli). In India si trova un incredibile assortimento di dolci e dessert a base di riso o di latte. Le bevande più diffuse sono il tè e il caffè.

USI E COSTUMI – Il mondo indiano ha usi e costumi diversi dai nostri, pertanto è necessario saper affrontare le varie situazioni con spirito di adattamento che permetterà di superare le eventuali difficoltà che si presenteranno. Nei luoghi sacri è necessario togliere le scarpe prima di entrare, a volte è richiesto coprirsi il capo, in ogni caso si consiglia di indossare indumenti che coprano gambe e braccia, e non toccare oggetti sacri con i piedi e con la mano sinistra. Nei musei bisogna sempre depositare borse, giacche e ombrelli al guardaroba e attenersi ai divieti di fotografare o riprendere con telecamere.

Desideri ricevere informazioni o un preventivo su questo itinerario?

Compila il modulo, ti risponderemo presto.

Nome*
Email*
Richiesta
Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali